Archivio per Categoria Manutenzione degli abiti

DiSamuel

Eliminare le macchie impossibili dai vestiti

Non c’è niente che possa compromettere un look come una macchia di salsa di pomodoro, oppure di grasso. D’altronde, gli incidenti capitano! Ecco un piccolo prontuario per cercare di rimediare alle emergenze più comuni. Con un po’ di pazienza e qualche trucco, infatti, i rimedi casalinghi possono rivelarsi molto efficaci.

Macchie di grasso

Tamponate con carta assorbente e poi cospargete la macchia con del sale da cucina. Dopo qualche minuto, spazzolate il sale facendo attenzione a non danneggiare il tessuto e mettete a mollo in una bacinella d’acqua con un po’ di detersivo per i piatti. Dopo il risciacquo, la macchia sarà sparita.

Macchie di fondotinta

Tra le macchie dei prodotti di cosmesi, quelle di fondotinta sono tra le più ostinate. Per i capi in cotone, si può versare un po’ di latte detergente, lasciare agire e poi mettere il capo in lavatrice. Per i tessuti più delicati, si può provare con acqua tiepida e sapone di Marsiglia, sfregando delicatamente.

Macchie di inchiostro

Classico incidente da “ufficio”, l’inchiostro che fuoriesce dalle penne a sfera si può pulire con latte e aceto bianco. Se il capo macchiato è bianco e di cotone, si può anche usare la candeggina e poi lavare normalmente in lavatrice.

DiSamuel

Come gestire il bucato e risparmiare tempo (e fatica)

Lavare, asciugare e stirare gli abiti e la biancheria è uno dei compiti più gravosi all’interno di una casa, soprattutto quando convivono molte persone. Ecco qualche consiglio per prendersi cura dell’igiene dei propri vestiti senza dover investire troppo tempo e riducendo gli sforzi.

Gli stendini elettrici

In commercio, esistono diversi modelli di stendini che, attraverso un’alimentazione elettrica, aiutano ad asciugare i capi in tempi brevi. Il sistema di riscaldamento si trova nelle stecche oppure alla base della struttura, con un getto di aria calda che viene spinto verso l’alto. A livello di consumi, questi stendini sono un po’ più economici degli asciugatori che, inoltre, tendono a stropicciare e a rovinare le fibre degli abiti.

Le lavanderie a gettone

Lungi dall’essere un’invenzione legata ai frenetici ritmi contemporanei, le prime lavanderie a gettone sono apparse negli Stati Uniti negli ormai lontani anni Quaranta. Durante la stagione invernale, quando gestire il cambio della biancheria può risultare difficile a causa delle condizioni sfavorevoli del clima, sono una soluzione ottimale. Non solo asciugamani e lenzuola, anche capi come pantaloni jeans e giacconi lavabili in lavatrice potranno essere puliti nell’arco di un paio d’ore.